Homepage
Questo sito è nato per il desiderio di alcune persone che hanno in questo modo voluto ricordare un’azienda italiana che ha saputo conquistare, oltre al mercato italiano ed a una parte considerevole di quello americano, anche 
il favore dei più scettici addetti del settore che hanno visto, attraverso la sua storia, crescere il rispetto nel mondo per il popolo italiano e per i  suoi prodotti.
La Geloso nasce per volontà dell’Ing.Giovanni Geloso negli anni trenta e subito si impone sul mercato sia per le attente ed indovinate intuizioni  del suo fondatore, che per  la sua filosofia: produrre apparecchi di ottima qualità a basso prezzo; la produzione spazia dalla componentistica, alle scatole di montaggio, agli apparecchi finiti, i primi ricevitori  televisivi, amplificatori e quant’altro.
Questo rendeva necessario occuparsi di meccanica, trattamenti di materiali, stampaggio, costruzioni di resistenze, condensatori a mica, elettrolitici, a carta, altoparlanti, trasformatori, microfoni, magneti permanenti, commutatori!! etc.., provvedendo a progettare e costruire la strumentazione per la produzione e il collaudo.
I suoi prodotti furono  conosciuti in tutta Italia dove molte persone ebbero l’occasione di imparare l’elettronica grazie ai famosi Bollettini Tecnici Geloso che l’azienda stessa emetteva. Questa pubblicazione ha rappresentato per gli appassionati radioamatori e radiotecnici dilettanti l’unica guida di conoscenza per la realizzazione dei montaggi di ricevitori ”in scatola”, che ha rappresentato la più grande divulgazione commerciale del mezzo radiofonico, specialmente nelle più disagiate regioni d’Italia in anni in cui l’unica scuola , per giunta privata, era l’Istituto Radiotecnico “A.Beltrami” in via Circo,4 a Milano dove migliaia di giovani hanno passato le sere a studiare i misteri delle onde Hertziane sui testi di Montù, Recla, Ravalico ecc.
Gli anni migliori furono quelli tra il ‘50 e il ’65 dopo di che fu costretta a causa della concorrenza d’oltre oceano, più forte economicamente, a ridimensionarsi ed infine a fallire lasciandosi però alle spalle tanti piccoli gioiellini come il mitico G. 257 e il ricordo affettuoso di molti appassionati.
Il sito è suddiviso in più sezioni nelle quali si possono trovare le presentazioni di coloro che hanno dato vita al sito stesso, le fotografie delle collezioni di ciascuno, una sezione di Links ad aziende del settore e una sezione e-mail per poterci contattare. Auguriamo a tutti una buona navigazione e ringraziamo per la visita.

Paolo Di Chiaro

Copyright © 2002 - 2014 by Paolo Di Chiaro