La storia - Ing. Edgardo Velicogna

Il 22/05/07 abbiamo avuto il piacere e l’onore di essere ricevuti dall’ing. Edgardo Velicogna
che è stato per 23 anni il più stretto collaboratore dell’ing. John Geloso nell’attività di progettazione fino a divenire il direttore tecnico dell’azienda e membro del  consiglio di amministrazione.
Laureato in ingegneria presso il politecnico di Milano nel 1946, Ingrandiscientra nello staff dei laboratori
di ricerca dopo avere elaborato la tesi di laurea sui tecnigrafi della società Geloso, (allora non esisteva il cad-cam !!) su interessamento dello zio ,(il mitico direttore commerciale Sig. Velicogna responsabilenegli anni trenta delle vendite di tale Sig. Viotti checommercializzava prodotti elettrici e che incoraggiò  l’ing. J. Geloso a rimanere in Italia al ritorno dagli Stati Uniti dopo una intensa attività presso la Pilot Company e il conseguimento della laurea nella locale Cooper Square University). Da questo incontro nel 1931 nascerà la prima unità produttiva in via Sebenico aMilano.
Torniamo al 1946 anno in cui L’ing. Velicogna non ha tempo di festeggiare la laurea perché l’ing. Geloso (grande conoscitore di uomini) vede in Lui la persona adatta per imporlo come suo alter ego.
Negli anni 50 riprogetta tutta la linea dei prodotti di amplificazione (che erano l’asse portante
della produzione Geloso) sulla base della precedente produzione elaborata negli anni  30/40  dall’ing.Negri, coevo dell’ ing. Geloso.
L’attività dell’ ing. Velicogna lascia spazio e tempo all’ ing. Negri di dedicarsi allo sviluppo
della televisione in bianco e nero, che culminerà nella presentazione alla fiera campionaria di
Milano del 1949 del 1° televisore commerciale interamente concepito e costruito in Italia.
L’intensa attività progettuale dell’ing. Velicogna è accompagnata dall’insegnamento presso
l’università dalla quale attinge giovani laureati da introdurre presso i laboratori aziendali.
Ricordiamo L’ing. Marconi,  L’ing. Figini   L’ing. De felip.
L’attività di ricerca lo porta a depositare diversi brevetti.
L’importanza di questi lavori è tuttora così valida che giovani laureandi utilizzano monografie e materiali della società J. Geloso , come documentato nella tesi di laurea.

Dopo la prematura morte dell’ing. Geloso, (1969)  la generale situazione politica e sindacale del 1968, l’orientamento del nuovo management e la ripercussione dei disastrosi episodi aziendali del 1962 segnanola parabola discendente della società.
 L’ing. Velicogna viene chiamato dalla Philips una delle più grandi Ingrandiscimultinazionali europee degli anni 70 con sede in Olanda,  per gestire le realtà produttive in Monza (Milano) .
Chi scrive è rimasto molto colpito dalla riflessione dell’ing. Velicogna:
“L’esempio e la frequentazione quotidiana con l’ing. Geloso ha guidato tutto il mio percorso di
vita manageriale successiva alla esperienza in Geloso S.P.A.
La cordialità , l’affabilità con qui ci ha ricevuto ci ha fatto immenso piacere e ci incoraggia
a proseguire nella promozione del sito “GELOSO” per non dimenticare una bella avventura
industriale ad opera di John Geloso e dei suoi più stretti collaboratori ai quali molti di noi
 sono ancora riconoscenti.
Nota
Nell’occasione dell’incontro, l’ing. Velicogna ci ha fatto omaggio di qualche foto , pubblicazioni Geloso ed un progetto autografo dell’ing. J. Geloso, di seguito riprodotto ,oltre al suo personale
 “G-570” (Dittafono).
E.Di Chiaro conserverà questo ricordo assieme alla sua unica collezione  nel mondo della produzione di registratori Geloso.

Milano, 23 Maggio 2007

Ingrandisci

Copyright © 2002 - 2019 by Paolo Di Chiaro